Chinatown a Londra

 

Londra UK  

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra Canale Youtube di Londraweb.com


 

Sei qui    Visitare Londra  Cosa vedere a Londra Quartieri di Londra

Chinatown

Come ogni grande metropoli del mondo che si rispetti, anche la capitale britannica ha il suo angolo Made in China. Anzi, è stata la prima Chinatown in Europa, sorta negli anni '50 del 900. La Chinatown di Londra, si trova nel pieno centro della città, inondata ogni giorno da un flusso di migliaia e migliaia di persone che la attraversano, tra Leicester Square e Soho o Shaftesbury Avenue e non solo (arriva oggi a comprendere anche parte delle note Wardour Street e Rupert Street).

Advertisement

Ricca di colori e strutture orientali, forse un po' troppo attira - turisti, il quartiere cinese di Londra è facilmente riconoscibile dagli intensi profumi che invadano l'aria fin dai suoi confini. In effetti, una volta passato il margine di Charing Cross Road, ci si ritrova in un mondo a parte: una piazza di medie dimensioni, con al centro una piccola pagoda, preannuncia qualcosa di molto pi intenso, Gerrard Street, un lungo viale tappezzato da ristoranti e negozi cinesi e delimitato da dei grandi cancelli rossi in stile.

Era il XVIII secolo quando apparvero i primi cinesi a Londra,  e si trattava di marinai della compagnia inglese East India Company (che come è noto diede il via all'epoca del colonialismo). La prima comunità stabile cinese a Londra si stanziò intorno agli ultimi due decenni dell'Ottocento, e lo fece non nell'attuale area di Soho, bensì nell'East End, presso i docks di Limehouse (le aree portuali lungo il Tamigi). Alle attività marinare e mercantili si affiancarono con il tempo quelle di caffetteria e ristorazione, nonché quelle che praticavano il commercio dell'oppio (allora legale) .

Le nuove ondate migratorie da Hong Kong e i bombardamenti della seconda guerra mondiale, che si aggiunsero alla crescente crisi lavorativa nei docks, portarono molte famiglie cinesi a spostarsi verso altri quartieri londinesi. Nuove attività di ristorazione iniziarono così a diffondersi nel territorio, anche grazie alle testimonianze culinarie portate dai soldati inglesi di ritorno dalla Cina.

Advertisement

La presente Chinatown, quella che secoli prima altro non era che aperta campagna e, successivamente, terreno per gli allenamenti militari, intravide il primo grosso insediamento cinese solo intorno agli anni '60 e '70 del secolo scorso. Prima di allora, Gerrard Street era insediata da altre realtà gastronomiche, italiane in particolare (come Peter Mario's Restaurant) ma anche tessili, come la The Tailor & Cutter House.

La tradizione tessile arrivava dagli antichi Ugonotti francesi, stanziatisi nell'area secoli fa e ai quali seguirono nel tempo italiani, maltesi ed ebrei. Il nome della via deriva da Lord Gerrard, colui che nel 1677 diede avvio all'urbanizzazione dell'area, dando permesso a Nicholas Barbon di iniziare le prime costruzioni sul terreno militare.

Fu nel 1970 che la realtà cinese del quartiere divenne ben definita: si ricorda infatti come il noto quotidiano Daily Telegraph intitolava uno degli articoli dell'epoca "La strana comunit" di Gerrard Street. Si andava sviluppando una comunità cinese organizzata in diversi servizi, non fatta solo di ristoratori, ma anche di contabili, commessi, barbieri, tassisti, agenti di viaggio e molto pi Incominciarono a fiorire le prime scuole di lingua cinese, utilizzate dalla nuova generazione nata in territorio britannico. Nel 1978 nasce l'Associazione Cinese di Chinatown a servizio della comunità nell'intermediazione tra quest'ultima e le autorità generali della città Nel 1985 venne celebrato il primo Capodanno cinese di Chinatown.

In totale oggi la Chinatown di Londra comprende circa 80 ristoranti, 53 negozi, tra alimentari, estetiste, farmacie di naturopatia cinese, bar e pub. Gerrard Street è anche nota per aver dato i natali al Ronnie Scott, il noto jazz club (lo si trovava dal 1959 al 1967 nel semi-interrato del n 39). Perfettamente inserita nel West End londinese, oggi Chinatown è più che mai un quartiere ricco di fascino. Tra pagode cinesi, tradizionali cabine telefoniche rivisitate alla cinese, e soprattutto tante luci e colori.

Advertisement

Molti gli eventi e le manifestazioni che ogni anno si susseguono a Chinatown. Il tutto ha inizio con il Capodanno cinese, a fine gennaio-inizio febbraio. L'anno del cane lascia il posto a quello del gallo, nel 2007, che a sua volta viene sostituito da quello del Topo. Vengono tutti celebrati con grandi cortei in maschera, raffiguranti i simboli tradizionali dell'antica Cina, come il leone e il drago. Chinatown con Gerrard Street e le vie vicine, ma anche Charing Cross Road, fino ad arrivare a Trafalgar Square, partecipano unanimi alla grande festa cinese, immersi tra danze tradizionali e prelibatezze gastronomiche.

Un'altra interessante manifestazione culturale cinese a Londra, ci è data dalla "Night of the sevens" che si tiene ogni anno nel mese di agosto. La sua tradizione è antica 1500 anni e nasce da una leggenda del folklore popolare. La celebrazione ha lo stesso significato del giorno di San Valentino ed è anche conosciuto con il nome di Magpie Festival. L'evento viene celebrato il settimo giorno della settima luna secondo il calendario cinese e vede, tra festeggiamenti vari, giovani donne esibire le proprie doti casalinghe nell'augurio di trovare un buon marito.

Siamo sicuri che non mancherete di visitare Chinatown, magari anche solo per caso, intenti a girovagare nelle vie affollate del West End di Londra. Un consiglio in più tra un ristorante e l'altro consigliamo il famoso ristorante cinese Wong Kei (41-43 Wardour Street), conosciuto anche con il nome di 'upstairs-downstairs' dall'usanza che hanno i camerieri di spedirvi velocemente in questa o quella direzione al vostro arrivo.

Advertisement

Il locale è enorme (cinque piani), il menù ricco e super economico e caratteristica maggiore, vi ritroverete a condividere il tavolo con altre persone. I camerieri sono famosi quanto il ristorante, secondo la tradizione veloci e allo stesso tempo un po' scontrosi. Qualità prezzo: eccellente. Infine, per coloro che volessero fare una maggiore esperienza della gastronomia asiatica consigliamo il supermarket New Loon Moon sulla Gerrard Street, dove troverete prodotti provenienti dalla Cina, dalla Korea, dalla Malasia, dalla Tailandia e dalle Filippine.


Direzioni:

Chinatown, metropolitana: Leicester Square, Piccadilly, Tottenham Court Road, Covent Garden

 

Non perdetevi la pagina: Cosa vedere a Londra: 150 attrazioni

Torna su




Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

Advertisement

 

 

 

Copyright © Londraweb.com