King's Cross

Londra UK  

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Alloggi a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui   Visitare Londra  Cosa vedere a Londra

King's Cross

Il quartiere di King?s Cross, quello dove si trova l'omonima  stazione londinese dove tanti pendolari e tanti turisti transitano tutti i giorni e situato a poca distanza da quello che ?considerato dai non londinesi il centro della città ovvero le zone più note di Londra, anche a livello turistico, (Buckingham Palace, Soho e Oxford Street sono per esempio raggiungibili in circa 15 minuti).

King Cross purtroppo, a parte il binario  9 ?  di Harry Potter, non ha goduto di una buonissima fama. In effetti, anni fa questa era una delle aree più "calde" della città dal punto di vista della criminalità Ma le cose da parecchi anni a questa parte sono notevolmente cambiate e ora il quartiere ha assistito a una rifioritura artistica, culturale e architettonica di tutto rispetto che sta diventando una fiorente enclave artistica. Affitti abbastanza convenienti (ma non troppo) e una posizione centrale attraggono sempre più gli investimenti a King Cross. Oltre a questo la sua offerta di ristoranti e luoghi di spettacolo continua a crescere.

Advertisement

Ritornando un po' indietro nel tempo, King Cross rappresenta una delle più antiche aree della città Come detto, la fama di sobborgo "difficile" si perde nella notte dei tempi. Questa era per esempio una delle zone a "luci rosse" di Londra, dove si trovavano molti famosi bordelli della capitale. King Cross ? oggi uno delle più frequentati e delle più fiorenti zone di Londra con i suoi 50 milioni di pendolari ogni anno, ma la sua fama va ben oltre i confini della città Grazie al fenomeno mondiale Harry Potter, le uniche persone che non hanno sentito parlare di King Cross - e del binario 9 ? - sono quelle che sono troppo giovani per aver ancora letto i libri della saga del giovane mago. Tuttavia, la stazione di King's Cross ha giocato un ruolo nella storia di Londra molto prima del successo di J.K Rowling.

Il sito moderno di King's Cross si trova solo a pochi chilometri a nord-ovest della città romana di Londinium. Gli scavi effettuati nella zona suggeriscono che questo punto serviva come attraversamento del fiume Fleet. La zona è anche tradizionalmente riconosciuta come il luogo della leggendaria battaglia tra la mitica Boudicca, la regina guerriera degli Iceni, contro gli invasori romani nel 61 d.C. Si ritiene che i resti di Boudicca riposano proprio sotto la piattaforma 9 alla stazione di King's Cross. Dopo la sua morte, il passaggio sul fiume Fleet fu ribattezzata Battle Bridge.

Nel XVIII secolo, la zona di King's Cross insieme a quella di St Pancras era popolare da londinesi in fuga dal caos della città insalubre, che erano fuggiti in 'campagna' - cio?in zone come Kentish Town, Highgate e Hampstead, che erano una sorta di villaggi dormitorio per i pendolari londinesi.

Il XIX secolo fu innegabilmente un periodo di trasformazione frenetica per l'area, che divenne fortemente industrializzata. Il completamento del Regent Canal nel 1920 che assicurè il collegamento tra King Cross e le altre grandi città industriali nel nord dell'Inghilterra. Il settore ferroviario si ?afferm? nel settore dalla met?del XIX secolo, quando la prima stazione passeggeri temporanea apri i battenti nel 1850 a nord del canale. Questa stazione rimase in uso fino alla inaugurazione della stazione di King's Cross nel 1852. La ferrovia metropolitana, prima ferrovia sotterranea del mondo, fu completato sempre in questo periodo. Quella che era stazione temporanea in seguito divenne parte di un grosso mercato all'ingrosso di patate. Lo sviluppo ferroviario di King's Cross a met?del XIX secolo fu anche associato a intense campagne di demolizione delle unit?abitative precedenti, compresa la distruzione di edifici abitativi, che avevano contribuito alla sovraffollamento della zona.

Advertisement

La met?del XX secolo fu un punto di svolta nella storia di King's Cross. Le industrie che erano sorte nell'area piano piano entrarono in crisi e King's Cross pass?dall'essere una zona industriale occupata a un'area decadente sotto-utilizzato. Tale cambiamento nell'economia del Paese ha avuto un forte impatto sulla comunità locale; molti persero il loro lavoro connesso con il trasporto di merci e vari edifici furono abbandonati, lasciando l'area in un drammatico stato di declino. E' da questo paesaggio storico desolato che nacque la brutta reputazione di  King Cross.


Negli anni 1980 e 1990, King's Cross è stata associata spesso associata con disagio sociale, questioni di povertà razzismo, droga e la prostituzione. Nel 1988 il film di Mike Leigh High Hopes si concentra su una famiglia della classe operaia che vive proprio a King Cross.

Ma come detto da almeno un decennio le cose sono cambiate. Molti artisti e designer, tra cui Antony Gormley e Thomas Heatherwick, entrambi protagonisti dell'arte contemporanea londinese, hanno stabilito i loro studi nella zona del King's Cross.  Nella zona ultimamente ci sono state e ci sono alcune importanti opere in corso. King Cross Central ?l'ultimo progetto di riqualificazione che si ?nbsp; tradotto in costruzioni di centri culturali, alberghi e ristoranti. Le cose cambiano velocamente e ora King's Cross ?quasi considerata una zona di moda.

Da non troppo tempo la stazione di King's Cross ?diventata poi il terminal internazionale dell'Eurostar (da cui parte il treno che attraversa il tunnel sotto il canale della Manica fino a  Parigi, Bruxelles e il resto dell'Europa.

Non dimenticate che poi qui si trova anche la British Library, ritenuta la biblioteca più grande del mondo, con oltre 150 milioni di pezzi presenti, tra cui 25 milioni di libri e manoscritti di oltre 2000 anni.  Da non perdere anche la St Pancras Old Church, risalente al IV secolo d.c., con annesso cimitero, in cui sono sepolti diversi personaggi famosi.

Torna su



Ritorna a Informazioni su Londra

|

 

Advertisement

Copyright © Londraweb.com