Jack lo Squartatore

 

Scrivici  Scrivici

Alloggio a Londra, camere in condivisione Appartamenti a Londra  Informazioni su Londra  Corsi di inglese  Lavoro a Londra  Hotel a Londra  Ostelli a Londra


 

Sei qui Informazioni su Londra Personaggi famosi Jack lo Squartatore

Jack lo Squartatore  (Vedere anche: Patricia Cornwell sulle tracce di Jack lo Squartatore)

Il serial killer più famoso della storia à sicuramente Jack lo Squartatore, chi non ne ha sentito parlare? Era il periodo degli ultimi anni del regno della regina Vittoria e ovviamente il campo d'azione era Londra, zona East End. Le vittime accertate e a lui attribuite, sono sempre state cinque, anche se si parla di circa 11 persone in totale. Erano tutte prostitute, uccise con lo stesso agghiacciante rito: sgozzate, sventrate e mutilate. Una mente insana, senza dubbio, che tuttavia non fu mai identificata.

Advertisement

Jack lo SquartatoreAncora oggi, Scotland Yard conserva un fascicolo aperto sulle vicende di Jack the ripper, come viene chiamato nel mondo inglese. Il nome Jack, potrebbe derivare dal noto Spring-Heeled Jack (Jack dai piedi di molla), il nemico pubblico numero uno di Londra , che solo 50 anni prima, seminava il terrore per le strade. Di certo, la fama omicida di Jack lo squartatore arriva fino ai giorni nostri, ancora con qualche brivido di troppo. La verità è che di Jack the Ripper si persero le tracce, completamente, dall'uccisione dell'ultima vittima, la quinta in circa due mesi e mezzo di delitti. Gli omicidi avvennero nella zona di Whitechapel, che come noto, rinasce oggi da un passato turbolento.

Esclusi i quartieri benestanti, la Londra di fine Ottocento continuava ad essere povera e per la maggior parte malfamata. L'East End era allora noto per la grande presenza di prostitute. Era il 1888, molte donne allora come oggi usavano sbarcare il lunario vendendo il proprio corpo. Il quadro veniva completato dalla fitta nebbia e da strade buie e puzzolenti. Ricordiamo che nei giorni invernale il buio a Londra arriva intorno alle 4 del pomeriggio.

Jack lo SquartatoreLa prima vittima di Jack lo Squartatore fu Mary Ann Nichols (detta Polly) di 43 anni. Il suo delitto, avvenuto nella Buck's Row non destò pubblicamente alcuna risonanza, visto che era una prostituta; la polizia tuttavia rimase scioccata dalla brutalità dell'omicidio.

 

Circa una settimana più tardi, l'8 settembre, venne trovata morta un'altra prostituta, Annie Chapman di 47 anni, uccisa nella via di Hanbury Street; il rito fu sempre lo stesso, anche se in modo molto più macabro (le venne asportato l'utero, la vagina e la vescica). Ovviamente, la notizia incominciò ad interessare il mondo dei media e a fare il giro della città Venne effettuato un arresto, un certo John Pizer, scarcerato immediatamente per non aver commesso il fatto.

 

Advertisement

Il terzo delitto venne consumato nella Berner Street, fu la volta di Elisabeth Strive, detta Long Liz, di 45 anni. Qualche ora dopo, nella Mitre Square, toccò ad un'altra prostituta Catherine Eddows, detta Kate, di 46 anni, a cui venne inferta tutta la furia assassina risparmiata alla vittima precedente. In un muro a fianco alla scena del delitto venne trovato uno scarabocchio che recitava "gli ebrei sono coloro che non verranno accusati per niente". Si pensa tuttavia che la frase non abbia niente a che fare con i delitti, visto comunque la forte presenza della popolazione ebraica in tutto il quartiere.

Vennero portati avanti nuove indagini e nuovi arresti, ma nessuna si dimostrò  consistente. Al numero 13 di Miller's Court, Jeannete Mary Kelly, una graziosa ragazza irlandese di 25 anni, probabilmente in gravidanza, venne trovato morta dal suo padrone di casa, era la mattina dell'8 novembre del 1888 ed era anch'essa una prostituta. Fu questo il delitto più feroce attribuito a Jack lo Squartatore.

Numerosi i sospetti e le congetture su chi possa essere stato Jack lo Squartatore; ancora oggi, come sopra accennato, il caso è tutt'altro che chiuso e le ricerche continuano soprattutto da parte del personale della scientifica e studiosi in genere, chiamati verosimilmente 'Ripperologists'. Tra i maggiori investigatori dei delitti di Whitechapel, vi fu il sergente Edward Badham, di stanza nel 1888 presso la stazione di polizia di Commercial Street.

Molti i nomi sospetti, da gente comune a persone di altissimo rango sociale. Venne fatto recentemente addirittura il nome del Principe Edward Albert Victor, figlio del re Edoardo VII, nipote della regina Vittoria ed erede al trono britannico. Molte le circostante ambigue circa la sua personalità la stabilità mentale e la causa della sua morte. Ciò che è certo fu la grande curiosità ella stessa regina Vittoria al caso di Jack the Ripper. Si potrebbe così spiegare inoltre la scomparsa di quasi oltre la metà dei documenti ufficiali delle indagini condotte durante i delitti. (fonte: Casebook.org)

Tra gli altri sospettati citiamo: William Wallace Brodie, reo confesso mentre era in stato di ebbrezza, ma senza alcun riscontro reale nell'aver commesso i delitti (pare si trovasse in Sudafrica durante i suddetti avvenimenti). Severin Klosowski, un emigrato polacco che cambiè il proprio nome in George Chapman. Thomas Neil Cream, un medico americano, condannato a morte per i delitti delle prostitute di Lambeth nel 1892. Pare che in punto di morte, le sue ultime parole siano state "I'am Jack.., sono io Jack.."

Le stesse parole sono legate anche a James Maybrick, un commerciante di cotone e autore del famoso 'Diario di Jack lo Squartatore'. Pare che nel 1993 sia stato ritrovato un orologio da tasca con le iniziali delle 5 vittime attribuite al serial killer, in esso risultano anche essere incise le parole "I am Jack".

Lettere, libri, studi e film, hanno seguito l'oscura fama di Jack lo Squartatore, ognuno con la propria teoria sulla identità e sulla causa dei delitti. La sola certezza rimane tuttavia che il caso è ancora irrisolto. Questo è un mistero che avvicina Jack lo Squartatore ad una delle tante leggende nere di Londra (non fosse per i cinque omicidi realmente accaduti). Dal libro 'From Hall', venne tratto nel 2001 l'omonimo film con protagonista Johnny Deep, nel quale viene avanzata un'altra ipotesi sull'identit?di Jack lo Squartatore, quella legata al medico del principe ereditario.

Per coloro che fossero interessati, il London Dungeon presenta un percorso turistico sul serial killer più famoso di Londra, con una mappa delle scene del crimine e delle fotografie. L'ufficio turistico di Londra organizza il 'Jack the Ripper Haunts' un tour guidato nei luoghi che furono teatro dei delitti.

 

 

Non perdetevi la pagina: Cosa vedere a Londra: 150 attrazioni

Torna su

|

 

Advertisement

Copyright © Londraweb.com